Madonna Del Sasso

MADONNA DEL SASSO
Il santuariosasso 2 della Madonna del Sasso sorge su uno sperone granitico aggettante sul Lago d’Orta, a 696 metri di altitudine, nel territorio del comune omonimo in frazione Boleto. Dal piazzale antistante la chiesa detto “il balcone del Cusio”, si gode una spettacolare vista su quasi tutto il lago, il Mottarone, le Alpi e la pianura verso Novara. Il complesso sacro è costituito della chiesa, dalla torre campanaria e dalla casa parrocchiale, fu costruito nella prima metà del XVII sec.
Per secoli la bianca roccia granitica su cui sorge il santuario venne utilizzata come pietra da taglio. Qui, alle falde del monte Avigno, in origine sorgeva una cappella dedicata alla Madonna Addolorata, risalente probabilmente, al XVI sec. Nel piazzale, dominato “il prato della tela”, durante giornate calde e soleggiate, era in uso che le donne del paese vi si recassero a candeggiare la tela fatta in casa. In seguito alle molte grazie avvenute, la fama del luogo crebbe ed al posto della Cappelletta venne edificata una prima chiesa, la quale, in una nicchia nella sacrestia, custodiva una statuetta della Madonna de Rosario ritenuta miracolosa.
La chiesa è a croce greca in stile barocco con due altari, le architetture e gli affreschi sono opera del pittore-architetto valsesiano Lorenzo Peracino. La pala d’altare, appartenente al vecchio santuario, è una tavola del pittore cinquecentesco Fermo Stella da Caravaggio, rappresentante la Pietà. Nel 1998, in occasione dei 250 anni dalla costruzione, l’intero complesso è stato completamente restaurato. sasso 1sasso foto